Chi di mobile nasce, di web cresce: anche Vine sbarca sul browser

Pubblicato da lorenzosfienti il 4 gennaio 2014 in Thinking

Ieri Vine ha annunciato la versione web della sua piattaforma. Tappa quasi  obbligata per la maggior parte dei social network nati solo mobile.

Chi di mobile nasce, di web cresce: anche Vine sbarca sul browser

In questa prima versione sarà possibile vedere il proprio feed, visualizzare i profili degli utenti, fare like, commentare e fare share dei video presenti all’interno della piattaforma.

Una features presente solo nella versione web è la modalità TV che permette agli utenti di vedere i video pubblicati in full screen e navigarli attraverso una intuitiva interfaccia web.

Lo staff ha dichiarato che questa è una prima versione e ci saranno presto nuovi aggiornamenti.

Circa due settimane fa Vine aveva introdotto la possibilità di avere una URL personalizzata per condividere il proprio profilo.

Sicuramente la novità più interessante la visualizzazione TV che permette ad ogni utente come su Youtube di scorrere tutti i video presenti all’interno del feed personale o i video di un utente specifico. La visualizzazione TV non è solo la novità più interessante ma anche l’unica per il momento. Rispetto alle interfacce già viste (vedi Instagram) le funzionalità non sono altro che il copia incolla di quelle presenti già nella versione mobile.

Chi di mobile nasce, di web cresce: anche Vine sbarca sul browser

La versione web sarà usata sicuramente dai professionisti del Vine che potranno condividere meglio i propri contenuti anche fuori da vine.

Tutto qui? Per il momento, purtroppo, si. Nessun accenno alla nuove funzionalità che verrano sviluppate o a possibili API che molti sviluppatori attendono da mesi. Dalle parti di Twitter gli sviluppatori negli ultimi anni non vengono visti con molto affetto (vedi il caso del rate limit con l’aggiornamento delle api di twitter). Una strategia? Sicuramente si. Si cerca in tutti i modi di utilizzare le app ufficiali perché solo da lì possono monetizzare al meglio i contenuti prodotti dagli utenti. Nel piccolo anche nel caso di Vine, ancora senza un modello di business definito (si passerà ai 6 secondi di spot video?), si cerca di tenere più tempo possibile gli utenti nella piattaforma. Ecco che la versione web si pone come tassello per un non molto lontano sviluppo di ADV anche nel popolare video social network.

Seguendo lo stile Twitter, possiamo però fare delle previsioni sulle nuove funzionalità:

1. Stream personalizzato. Scegliere alcuni account per un feed magari da vedere nella visualizzazione TV

2. Playlist Vine. Poter aggiungere singoli Vine da aggiungere a playlist, così da fare al volo i famosi Best Vine.



Non perderti i prossimi post! Ricevili via mail per leggerli quando vuoi.


ARTICOLI CORRELATI

di Tommaso Sorchiotti

Dal Personal all’Executive Branding: perché i leader di oggi devono essere attivi online

Secondo uno studio IBM solo il 16% dei CEO è attivo sui Social Media. Blog, LinkedIn e gli altri servizi sono visti come spazi poco fruttuosi e dispendiosi?
Perché ogni manager deve curare il suo “Executive Brand”?

in: Thinking

di Simone Cinelli

I Ministri del Governo Renzi su Twitter [INFOGRAFICA]

Il nuovo Governo Renzi alle prese con fiducia e prime difficoltà: scopriamo come i nuovi Ministri si comportano su Twitter in questa infografica.

in: Progetti , Thinking

Contattaci subito

IQUII s.r.l.

Sede Legale: Via Ruggero Fauro, 82 Roma

Sede Operativa: Via Lucrino, 15, Roma

P.iva 11289201003 - Cap.Soc. 10.000 €

Email. info@iquii.com

Tel. +39.06.57305358
(Diretto Int. 212)
+39.335.410196
Fax. +39.06.86399921