Technogym rivoluziona il settore del fitness integrando per prima i Google Glass nelle sue attrezzature

Technogym rivoluziona il settore del fitness integrando per prima i Google Glass nelle sue attrezzature

Pubblicato da IQUII il 03/01/2014 in Thinking

Technogym è il primo produttore di attrezzature sportive che integra le tecnologie indossabili nei suoi prodotti.

L’annuncio è stato dato oggi in anteprima al Consumer Electronics Show di Las Vegas, in programma dal 7 al 10 gennaio, durante il quale la multinazionale italiana presenterà la sua console Unity: si tratta di una piattaforma Android appositamente sviluppata per tapis roulant, cyclette ed ellittica che si integra completamente con i Google Glass. In questo modo è possibile governare l’attrezzatura con la quale ci si allena attraverso comandi vocali e ricevere informazioni in realtà aumentata durante il proprio workout, direttamente di fronte ai propri occhi. Queste informazioni possono spaziare dai canali televisivi ai siti web, dai social network ai dati biometrici relativi alla frequenza cardiaca e alle calorie bruciate.

L’integrazione con “Wellness on the Go” e il suo sistema cloud consentirà agli sportivi di essere costantemente connessi ai propri contatti.

Dal punto di vista tecnologico, Unity è una piattaforma Android 4.0 open API con app disponibili nel Technogym App Store, dove, tra l’altro, gli operatori fitness e wellness possono incontrare sviluppatori capaci di progettare e realizzare nuove applicazioni destinate a fornire ulteriore valore alla propria piattaforma Unity.

La volontà della Tecnogym di investire nelle tecnologie indossabili è motivata dalla scelta strategica di acquisire vantaggio competitivo rispetto ai propri competitors, spingendo gli investimenti in ricerca e sviluppo dei suoi prodotti su settori di business che, fino a pochi mesi fa, potevano essere considerati solo collaterali e lontani dal suo core business principale.

Con questa mossa la multinazionale italiana riuscirà a presidiare un settore di mercato che già da diverso tempo riscuote l’interesse diretto Nike e Adidas, rispettivamente con il braccialetto  Fuelband e lo smartwatch miCoach.

L’integrazione degli oggetti indossabili durante le attività di fitness apre importanti prospettive sia per gli amanti del wellness che per i grandi players del mercato sportivo.

Dal punto di vista degli utenti, la misurazione e il controllo delle proprie performance personali avviene attraverso l’utilizzo di dispositivi che si integrano perfettamente con il nostro corpo. Questo consente due vantaggi fondamentali: in primo luogo favorisce l’esecuzione di movimenti più naturali durante la fase di interazione con queste tecnologie, e in secondo luogo fornisce la possibilità di poter misurare in tempo reale, archiviare e condividere le proprie performance personali.

Dal punto di vista del business, si apre la possibilità che gli utenti possano generare enormi quantità di dati che possono essere potenzialmente utilizzate per favorire le attività di service & product development e implementare sistemi di gamification con l’obiettivo di favorire l’esperienza di marca, rafforzare la loyalty e stimolare gli sportivi a interagire tra loro.

Il giro d’affari dello sport e del wellness, nel quale le tecnologie indossabili stanno facendo il loro ingresso, ha una dimensione economica rilevante in tutti i Paesi del mondo. Solo in Italia genera un giro d’affari di circa 25 miliardi di euro, pari all’1,6% del nostro PIL.

In Italia le spese per lo sport delle famiglie residenti amontano a 22 miliardi di Euro (sono 100 miliardi in tutta l’Europa), pari al 2,3% del totale dei consumi.

technogym-google-glass-thumb

La principale voce di spesa è quella relativa all’abbigliamento e alle calzature (6,7 miliardi di euro), seguita dalle spese per la pratica di sport e fitness (3,3 miliardi) e dal turismo sportivo (2,9 miliardi). Inoltre, in base ai più recenti dati del CONI, 22 milioni di italiani (pari al 38,5% della popolazione) pratica attività sportiva in modo occasionale o saltuario, mentre il 20,9% (circa 12 milioni) fanno sport con continuità.

Di fronte a questi numeri, il nostro pensiero ora si rivolge a tutti gli scettici che, ancora oggi, affermano che sviluppare applicazioni per i Google Glass sia una perdita di tempo. E ora che anche un colosso come Technogym si è mossa in questa direzione, come la mettiamo?


IQUII

IQUII Srl è la Digital Consulting Company che guida le imprese operanti nei settori sport, finance, retail, nel percorso di trasformazione digitale offrendo una vasta gamma di servizi e soluzioni strategiche, tecnologiche e creative.


Non perderti i prossimi post! Ricevili via mail per leggerli quando vuoi.

Dai un'occhiata all'archivio


I dati saranno trattati per consentire l’inserimento e la pubblicazione dei commenti. Prima di lasciare il tuo commento, leggi l’informativa privacy.

ARTICOLI CORRELATI

di IQUII

IoT: un mercato destinato ad esplodere e raggiungere i 3mila miliardi di dollari entro il 2020

Il mercato dell’IoT non è più solo una tendenza tecnologica ma un movimento in grado di rivoluzionare la relazione uomo-macchina e di accelerare l’innovazione.

in: Thinking

di IQUII

IQUII chiude il primo semestre 2017 confermando il trend positivo con una crescita del 75% sull’anno precedente

Il nostro primo semestre 2017 si chiude in modo molto positivo con un incremento del valore della produzione del +75% rispetto allo stesso periodo del 2016.

in: Comunicati Stampa

METTI IN ATTO LA TUA TRASFORMAZIONE DIGITALE

Inviaci un messaggio e ti ricontatteremo presto!

I dati sono trattati solo per dare riscontro alla richiesta. Leggi l'informativa privacy prima di inviare la tua richiesta

IQUII S.r.l.Part of Be Group

Sede Legale: Viale dell'Esperanto 71 – 00144 Roma

P.iva 11289201003 - Cap.Soc. 10.000 €
Reg. Imprese di Roma REA n.1293642

Email. info@iquii.com
Tel. +39 06 72.15.125

Sede Operativa Roma
Via Vincenzo Lamaro 13/15 Ed.U, 00173

Sede Operativa Milano
Piazza Affari 3 (Primo Piano), 20123

NEWSLETTER

Ricevi una volta al mese il nostro #ForwardThinking / Dai un'occhiata all'archivio