Instagram svela i sapori della tavola che piacciono agli italiani

Instagram svela i sapori della tavola che piacciono agli italiani

Pubblicato da IQUII il 20/01/2014 in Thinking

Instagram è da sempre uno strumento molto potente per rappresentare e condividere contenuti relativi al settore food.

Va in questa direzione l’iniziativa #italiaintavola:  si tratta di un contest di storytelling visivo-sensoriale lanciato a metà dicembre da Instagramers Italia, la community di appassionati di foto che utilizzano Instagram, per raccontare l’Italia attraverso piatti e vini tipici, grazie a una collaborazione con Italia.it, Gnammo e Gnambox.

L’analisi dell’hashtag #italiaintavola è stato effettuata con la piattaforma Followgram Analytics, che abbiamo interamente sviluppato noi di Iquii.

followgram analisi instagram italia in tavola iquii

Al 14 gennaio 2014 le foto partecipanti erano già 4177, con la regione Marche (#marcheintavola) alla guida della classifica in termini di partecipazione (9%). Al secondo posto la Sardegna (#sardegnaintavola, 7%), quindi Lombardia e Puglia a pari merito (#lombardiaintavola, #pugliaintavola, 7%) e Toscana (#toscanaintavola 6%). Si tratta di una una graduatoria in continuo mutamento  e che potrebbe presentare sorprese alla fine del contest, prevista per il 31 gennaio 2014.

Già ora è possibile trarre alcuni dati molto interessanti sul modo in cui gli italiani rappresentano i piatti tipici della tradizione culinaria italiana.

Quando si tratta di scattare fotografie ai piatti, il 41% degli instagrammers preferisce non utilizzare filtri grafici per valorizzare o personalizzare le foto. Tra gli utenti che utilizzano i filtri, si evidenzia l’uso di Lo-Fi (oggetto anche di note video-parodie, 10%), Valencia (6%), Amaro (6%) e  X-Pro (5%).  L’uso attento dei filtri evidenzia una particolare attenzione alla qualità dell’immagine, che tra gli Igers sta diventando sempre più indice di apprezzamento e notorietà degli autori,  specialmente in ambito food.

Tra i tag più usati, come prevedibile, troviamo al primo posto #food e #igersitalia (entrambi al 30%), seguiti da #instafood (29%), #foodporn, il famoso hashtag per i “food-addicted” (23%) e #instagood (17%).

A corredo delle foto tante anche le ricette pervenute, dal Pesto alla genovese di @lecinqueerbe per #liguriaintavola, ai Canederli di @valli_84 per #trentinointavola. E ancora la Gricia di @dajeforte per @laziointavola, il Cannolo siciliano di @luanars9 per #siciliaintavola o le Seadas di @fede_cerina per #sardegnaintavola.

Le foto che al momento hanno riscosso più apprezzamenti risultano pubblicate da  @michelangelo955 per #siciliaintavola: si tratta dei “Cartocci alla crema di ricotta” con 1496 like; “Spaghetti aglio, olio e peperoncino”, con 1247 like; “Le dolcezze dell’Antico Caffè Spinnato”, con 1169 like.

La foto più commentata in assoluto risulta la preparazione dei “Culurgiones” di @marianonne per #sardegnaintavola con 84 commenti; seguono “Li Cartiddati” di @alyna_hadren per #pugliaintavola con 76 commenti e la “Bagna Cauda di @illybau per #piemonteintavola con 75 commenti.

Tra i video che hanno riscosso più like troviamo due di @mpaderi per #sardegnaintavola (La preparazione del Dolce della Sposa alla Sagra dello Zafferano con 96 like e Sa carapigna Granita di aritzo al limone con 65 like), seguiti da un video in stop-motion realizzato da @stailuan (62 like) e che racconta la preparazione di un mega-sandwich, simpaticamente spiegato a uno straniero come “a kind of #pandoro (an italian christmas cake) that usually is sweet, in this case is a sort of mega sandwich”. Quest’ultimo risulta anche il video più commentato in assoluto (26 commenti).

Molto curiosi e appassionati risultano proprio i commenti alle foto, come quello di @rom_  per #sardegnaintavola, la quale ricorda la prima volta in cui ha assistito alla Preparazione del torrone secondo il metodo tradizione di una volta.

O quello di @isadisca per #venetointavola, la quale, con una punta di campanilismo, tiene a precisare che il Tiramisù è originario di Treviso, dove sarebbe stato creato negli anni ‘70 e per il quale solo da poco sarebbe stato richiesto il riconoscimento di territorialità dalla regione Veneto.

Regionalità  che tuttavia cede il passo a un sentimento di appartenenza a una tavola italiana variegata ma comune e tutta da scoprire e apprezzare, come sottolinea proprio @isadisca a commento alla Pasta e fagioli di @Silvergelly per #venetointavola:

“Troppo bello questo contest! La cultura del cibo va valorizzata e le storie dei piatti raccontata… complimenti @italiaintavola”

Per partecipare al concorso c’è tempo ancora fino al 31 gennaio: basta pubblicare sul proprio profilo una foto del piatto o vino tipico della propria regione, corredata di didascalia (il nome del piatto o del vino), luogo di provenienza e – consigliata ma non obbligatoria – la ricetta che meglio lo rappresenta. Alla foto occorrerà poi aggiungere i tag del contest, #italiaintavola e #[NOMEREGIONE]intavola (ma gli utenti potranno partecipare  inserendo i tag anche in foto già eventualmente presenti nelle loro gallery).

I migliori scatti di ciascuna regione verranno quindi selezionati per una mostra locale (verso febbraio/marzo) gestita da uno degli oltre 50 gruppi Igers regionali, che verrà accompagnata da un evento dedicato alla degustazione, al quale sarà possibile registrarsi attraverso la piattaforma Gnammo, il primo portale di Social Eating italiano, partner del progetto insieme al Social foodie project Gnambox e a Italia.it Sito Istituzionale del turismo in Italia, patrocinato dal Governo. Durante ogni mostra locale verrà eletto il vincitore regionale che parteciperà a una mostra nazionale in occasione della quale verrà realizzato un Instabook con tutte le foto e le ricette pervenute.

La partecipazione al contest è stata notevole: già solo dopo 24 ore dal primissimo lancio erano arrivate circa 1000 foto – commenta entusiasta Alessandra Polo, founder di Instagramer Sardegna e Instagramers Cagliari e ideatrice del progetto #Italiaintavolacosì abbiamo deciso di aprire anche il canale Instagram @italiaintavola, sul quale ogni giorno vengono rilanciate le foto-ricette più belle e rappresentative dei piatti regionali. Inoltre, su Pinterest e Facebook è possibile apprezzare la raccolta delle foto all’interno di appositi  album regionali”.


IQUII

IQUII è una Digital Consulting Company, specializzata in Applicazioni mobile per iOS e Android, Social Media e Digital PR, tecnologia Wearable, Data Visualization.


Non perderti i prossimi post! Ricevili via mail per leggerli quando vuoi.

Dai un'occhiata all'archivio


I dati saranno trattati per consentire l’inserimento e la pubblicazione dei commenti. Prima di lasciare il tuo commento, leggi l’informativa privacy.

ARTICOLI CORRELATI

di IQUII

Délifrance Italia e IQUII per una social media strategy tra innovazione, qualità e tradizione

Délifrance Italia ha scelto IQUII per la definizione strategica della presenza e della comunicazione sui canali social del brand.

in: Comunicati Stampa

di IQUII

Creare valore con il Mobile per Organizzazioni e Community Verticali: l’app Igersitalia

Mediante il nostro framework PeopleXP per le Community Verticali abbiamo realizzato un’App mobile e una piattaforma di gestione sviluppate appositamente per l’associazione Igersitalia.

in: Thinking

METTI IN ATTO LA TUA TRASFORMAZIONE DIGITALE

Inviaci un messaggio e ti ricontatteremo presto!

I dati sono trattati solo per dare riscontro alla richiesta. Leggi l'informativa privacy prima di inviare la tua richiesta

IQUII S.r.l.Part of Be Group

Sede Legale: Viale dell'Esperanto 71 – 00144 Roma

P.iva 11289201003 - Cap.Soc. 10.000 €
Reg. Imprese di Roma REA n.1293642

Email. info@iquii.com
Tel. +39 06 72.15.125

Sede Operativa Roma
Via Vincenzo Lamaro 13/15 Ed.U, 00173

Sede Operativa Milano
Piazza Affari 3 (Primo Piano), 20123

NEWSLETTER

Ricevi una volta al mese il nostro #ForwardThinking / Dai un'occhiata all'archivio