Lo store influenza il business model delle applicazioni iOS e Google Play

Lo store influenza il business model delle applicazioni iOS e Google Play

Pubblicato da Lorenzo Sfienti il 30/08/2013 in Thinking

App Annie, un software di App Intelligence, ha condotto una ricerca prendendo come campione le 100 app che hanno incassato di più nei rispettivi store (AppStore, Google Play) nel mercato USA.

I risultati di questa ricerca bocciano le App su Google Play a pagamento che sono solo il 4% rispetto al 96% con un business model di tipo Freemium.

Le app freemium rientrano nella logica di far scaricare gratis l’app dallo store e poi all’interno, tramite per esempio inApp Purchase, far comprare servizi o sblocchi di qualsiasi tipo.

Questa modalità è molto in uso nei giochi dove per esempio si possono acquistare vite o soldi per comprare nuovi gadget.

Secondo sempre la ricerca, il business model Paid funziona di più per le applicazioni su AppStore specifiche per iPad.

Questo risultato era facile immaginarlo perché la maggior parte delle applicazioni business per iPad sono a pagamento o comunque hanno una versione free demo che, per sbloccare tutte le funzionalità, richiede di scaricare quella a pagamento.

Il risultato su Google Play, invece, va ricondotto alla tipologia dell’utente medio che utilizza Android e quello che invece utilizza iOS: l’utente iOS ha una capacità di spesa molto più alta rispetto ad un utente Android. Non solo. Il mercato a cui si rivolge Android e Google Play è molto più variegato con dispositivi molto diversi tra loro e di costi differenti rispetto al mercato iOS.

Il modello freemium per il mercato Google Play, quindi, è l’ideale. L’utente può testare l’app gratuitamente e, se vuole, può sbloccare successivamente servizi, livelli, etc.

Un modello di business di una applicazione dovrà tenere conto non solo del target di riferimento e delle meccaniche interne all’app ma anche e soprattutto del contesto in cui andrà collocato.

ChartOfTheDay_1400_Paid_Apps_Don_t_Stand_a_Chance_on_Google_Play_n


Lorenzo Sfienti

Front End Developer @IQUII, Internet Addicted with a great passion for Web Marketing, SMM and Development.


Non perderti i prossimi post! Ricevili via mail per leggerli quando vuoi.

Dai un'occhiata all'archivio


I dati saranno trattati per consentire l’inserimento e la pubblicazione dei commenti. Prima di lasciare il tuo commento, leggi l’informativa privacy.

METTI IN ATTO LA TUA TRASFORMAZIONE DIGITALE

Inviaci un messaggio e ti ricontatteremo presto!

I dati sono trattati solo per dare riscontro alla richiesta. Leggi l'informativa privacy prima di inviare la tua richiesta

IQUII S.r.l.Part of Be Group

Sede Legale: Viale dell'Esperanto 71 – 00144 Roma

P.iva 11289201003 - Cap.Soc. 10.000 €
Reg. Imprese di Roma REA n.1293642

Email. info@iquii.com
Tel. +39 06 72.15.125

Sede Operativa Roma
Via Vincenzo Lamaro 13/15 Ed.U, 00173

Sede Operativa Milano
Piazza Affari 3 (Primo Piano), 20123

NEWSLETTER

Ricevi una volta al mese il nostro #ForwardThinking / Dai un'occhiata all'archivio