App Store per Apple TV: statistiche e numeri dei primi 6 mesi di vita

App Store per Apple TV: statistiche e numeri dei primi 6 mesi di vita

Pubblicato da IQUII il 14/04/2016 in Thinking

“Voglio creare un sistema integrato per la tv che sia facile da usare, totalmente connesso con tutti i device e con iCloud e con la più semplice user interface che si possa immaginare.”
Così Steve Jobs descrive la Apple TV nella sua biografia. A settembre è stata presentata la nuova Apple TV di quarta generazione che, grazie al nuovo sistema operativo tvOS e all’App Store dedicato, si inserisce nel mercato delle applicazioni ottimizzate per l’esperienza utente.

Già in passato abbiamo parlato di come il dispositivo è destinato a ridefinire il concetto di esperienza domestica, configurandosi come hub centrale di intrattenimento e connessione tra dispositivi smart.

La Apple TV di quarta generazione si è finalmente trasformata da streaming entertainment box in una app platform. Anche Amazon e Google hanno aperto le porte alla nascita di app Android native per la TV, ma a differenza loro, Apple ha un background nella creazione di ecosistemi di applicazioni per specifici device.

I numeri della nuova Apple TV

A sei mesi dall’uscita del prodotto vogliamo tirare le prime somme in merito al nuovo Apple Store per Apple TV. Il 21 marzo, all’evento di presentazione dell’ultimo iPhone SE, Tim Cook ha dichiarato che esistono oltre 5000 app per Apple TV attualmente presenti in Store.

Un numero impressionante considerando che gli ultimi dati aggiornati a dicembre 2015 riportati su AppFigures contavano circa 2600 applicazioni sviluppate, numero che vediamo raddoppiare in soli 3 mesi.

Growth of TV Apps

Delle applicazioni presenti all’interno dello Store, il 39% è rappresentato da app a pagamento, un numero importante che conferma la buona predisposizione all’acquisto da parte di utenti proprietari di dispositivi firmati Apple.

TV Paid App Pricing

Di questo 39% la maggior parte delle applicazioni, cavalcando l’onda della novità, si colloca sulla fascia di prezzo che oscilla tra i €0,99 e i €2,99,  adottando la strategia di mantenere i prezzi delle app accessibili a tutti gli utenti.

AppleTV Top 5 Free Category Share

Dall’infografica di AppAnnie emerge che le 100 app gratuite più scaricate dai possessori di Apple TV appartengono solamente a cinque categorie: Games, Entertainment, News, Education e Sport – per Giappone e Stati Uniti – o Lifestyle – per il Regno Unito.

Games e Entertainment sono le due con il maggior numero di app gratuite disponibili; solo negli Stati Uniti le applicazioni di Entertainment superano quelle della sezione Games.

Nonostante la categoria Giochi sia quella più presidiata (38% del totale), ad ottenere il maggior numero di download sono rispettivamente le categorie Intrattenimento, Giochi, News e Sport.

Quest’ultimo dato è interessante al fine di ipotizzare in quale direzione si stia dirigendo Apple TV: non solo un dispositivo dal quale fruire di contenuti televisivi, ma anche una piattaforma che permette di giocare e passare del tempo in compagnia.

Top Apps TV Store Italy

Se passiamo alla situazione italiana, riportata nell’infografica, vediamo come il trend non si discosti molto. C’è infatti una una grande maggioranza di app, sia gratuite che a pagamento, appartenenti alle categorie Giochi e Intrattenimento.

I dati dei primi mesi di vita della nuova Apple TV aprono interessanti opportunità anche per brand e aziende, che possono investire  nelle molteplici categorie ancora non presidiate.

Pensiamo ad esempio a categorie come Shopping, Social Networking o Viaggi: sono tutte categorie che consentono un ottimo sviluppo del mercato e offrono un potenziale vantaggio competitivo.

Le opportunità della Apple TV

Data la natura conviviale che da sempre caratterizza il salotto di ogni casa, le applicazioni per la TV aprono ad una nuova dimensione di esperienza multiutente, che va dall’intrattenimento alla formazione, dai giochi allo sport.

Nei prossimi mesi, le app che nasceranno per la nuova televisione incrementeranno la propria monetizzazione sì grazie alle revenue in Store, ma anche grazie all’advertising.

Proprio riguardo all’advertising si potrebbe aprire un mondo a parte. La televisione, punto e momento di ricongiungimento delle famiglie sin da quando è stata inventata, ha la grande opportunità di raggiungere qualsiasi target: dall’anziano al bambino, dall’adolescente all’adulto, sono tutti potenziali utenti di Apple TV.

Per un’azienda che vuole presidiare un mercato sempre più competitivo, è fondamentale oggi penetrare questa fetta di mercato e sfruttare l’effetto della coda lunga della televisione reinventando l’esperienza utente.

Apple TV Developer Value

Questi e molti altri fattori stanno spingendo società e sviluppatori a puntare sul dispositivo: se a ciò aggiungiamo la possibile convergenza (IoT) tra televisione e device di vario genere, come smartphone, tablet, ma anche termostati, telecamere o elettrodomestici, ecco che si apre un intero mondo di possibilità su cui poter investire.

Sono proprio le caratteristiche del mezzo televisivo a generare un gran numero di opportunità da sfruttare. Il ruolo centrale nelle abitazioni e nella vita delle persone, l’interattività e la possibile integrazione con altri oggetti sono tutte caratteristiche che modificheranno l’esperienza utente, portando quest’ultimo ad avere un legame sempre più forte con il prodotto o servizio offerto tramite Apple TV.

In questi mesi abbiamo lavorato ad alcuni progetti per Apple TV sperimentando le funzionalità di questo nuovo hub nell’ambito Entertainment con TombolaTV e Instaquiz.
Per brand e sviluppatori tante sono le potenzialità da scoprire per aggredire un mercato che vede ancora pochi player attivi e offre grandi possibilità per le aziende che sapranno posizionarsi in modo strategico.

Ne parleremo oggi durante il nostro #openIQUII, per saperne di più iscriviti subito!

 


IQUII

IQUII è una Digital Consulting Company, specializzata in Applicazioni mobile per iOS e Android, Social Media e Digital PR, tecnologia Wearable, Data Visualization.


Non perderti i prossimi post! Ricevili via mail per leggerli quando vuoi.

Dai un'occhiata all'archivio


I dati saranno trattati per consentire l’inserimento e la pubblicazione dei commenti. Prima di lasciare il tuo commento, leggi l’informativa privacy.

ARTICOLI CORRELATI

di IQUII

Fluid Next e IQUII siglano l’accordo: insieme per lo sviluppo di strategie integrate nelle industry Finance, Sport e Retail, tra fisico e digitale

Firmato l’accordo tra IQUII, parte del Gruppo Be, e la società operante nello sviluppo di soluzioni per l’entertainment e l’inStore Experience.

in: Comunicati Stampa

di IQUII

Mobile App: 5 step per la strategia di app marketing in un contesto ipercompetitivo

Con 6 milioni di app negli store, l’elevata competizione tra aziende e brand ha modificato totalmente modalità e approcci strategici per garantire la migliore user experience e non solo.

in: Thinking

CONTATTACI SUBITO

I dati sono trattati solo per dare riscontro alla richiesta. Leggi l'informativa privacy prima di inviare la tua richiesta

IQUII S.r.l.Part of Be Group

Sede Legale: Viale dell'Esperanto 71 – 00144 Roma

P.iva 11289201003 - Cap.Soc. 10.000 €
Reg. Imprese di Roma REA n.1293642

Email. info@iquii.com
Tel. +39 06 72.15.125

Sede Operativa Roma
Via Vincenzo Lamaro 13/15 Ed.U, 00173

Sede Operativa Milano
Piazza Affari 3 (Primo Piano), 20123

Mobile Analytics

NEWSLETTER

Ricevi una volta al mese il nostro #ForwardThinking / Dai un'occhiata all'archivio